lingua : USA-UK Français Japanese Espana China

Differenza di Lunghezza

INTRODUZIONE

Gli accorciamenti ossei possono risiedere da un solo lato, creando una differenza di lunghezza tra i due lati.

A livello degli arti superiori (braccio, avambraccio) una differenza moderata non avrà conseguenze funzionali.

A livello degli arti inferiori (cosce, gambe), una differenza di lunghezza, anche ridotta (2-3 cm) avrà come conseguenza una zoppicatura. Inoltre, questa differenza di lunghezza degli arti inferiori causerà un'oscillazione del bacino dal lato più corto, determinando una curvatura scoliotica delle vertebre con possibili dolori lombari.

Esistono diversi tipi di accorciamenti degli arti: quelli che interessano un solo osso (isolati, intercalari o terminali) e quelli che interessano più ossa adiacenti (accorciamenti longitudinali).

Negli accorciamenti congeniti, si riscontrano soprattutto accorciamenti longitudinali o accorciamenti di un osso predominante (es. femore), in cui le altre ossa sono interessate minimamente (es. la tibia e il piede). In traumatologia, gli accorciamenti sono piuttosto isolati all'interno di un solo osso, secondario sia ad un accorciamento iniziale sia a modificazioni di crescita indotte da un trauma iniziale.

Tra gli accorciamenti unilaterali congeniti degli arti inferiori, in relazione all'osso interessato, si hanno :

  • Femori corti congeniti (in inglese, Proximal Femoral Focal Deficiency)
  • Emimelie peroniarie
  • Emimelie tibiali
  • Anomalie del piede che generano deformazioni (es. piede varo-equino o piede torto)
  •  

    Accorciamenti ossei unilaterali deboli o medi
    PFFD - Femore corto congenito
    Emimelia del perone (o fibulare)
    Emimelia tibiale