lingua : USA-UK Français Japanese Espana China

Confronte con altri chiodi interni

Altri chiodi esistenti ma nessuno ha il controllo, la sicurezza e la capacità di appoggiare come il chiodo Guichet®.

Per memoria, il chiodo Judet che non fu commercilizato

  • Chiodo Bliskunov®
  • Chiodo ISKD® di Orthofix®
  • Chiodo Fitbone®
  • Chiodo BetzBone®
  • Chiodo Precice®
  • Inventori

    Immagine sopra : Inventori. Da sinistra a destra, Dr.: Paley (Baltimora), Baumgart (Monaco), Shevskov (Kurgan), Cole (Orlando), (Parigi), Guichet (Nancy), Herzenberg (Baltimora).

    Numeri di operazione (esclusi complicazione) per ottenere 10 cm con chiodi differenti :

    Particolarità del Chiodo Guichet®

    È necessaria una rotazione volontaria della gamba per mezzo del paziente (20° d'ampiezza), che deve imparare ad eseguire questo gesto, di cui può essere impaurito. Può sembrare una critica, ma una buona preparazione del paziente permette di realizzare il cliquetage senza sentire dolore. Il numero di casi impiantati conferma la relativa facilità nell'ottenere l'aumento di lunghezza. Una volta imparato per bene il cliquetage, il paziente può gestire perfettamente l'allungamento.

    L'allungamento può essere modificato a piacimento in base alle necessità (accelerazione e rallentamento per paura di complicazioni neurologiche, per esempio). In caso di necessità o di volontà, il trattamento può essere interrotto in qualsiasi momento, mentre in caso di buona tolleranza dei tessuti molli, può essere prolungato per guadagnare maggiormente. Non c'è bisogno quindi di "programmare" l'aumento pre-regolando il chiodo. In caso di complicazioni, è possibile interrompere immediatamente l'allungamento. Il chiodo ISKD non permette tutto queto, pertanto si dovrà procedere con un nuovo intervento per bloccarne il meccanismo.

    La dinamizzazione tramite l'ablazione di una vite (nuovo intervento) non è necessaria, poiché il chiodo comporta un sistema di dinamizzazione automatico: più si carica sul chiodo, più si stimola il callo osseo in formazione. Durante l'ossificazione, la forza viene assorbita gradatamente e integralmente dall'osso e non dal chiodo. L'osso diventa quindi più solido, eliminando il bisogno di caricare per mezzo dell'ablazione di una vite.

    La tecnica è in "percutanea" con incisioni minime e non è attualmente praticabile dagli altri chiodi concorrenti.

    Numero minimo d'interventi necessari (senza complicazioni), per un aumento di 10 cm :

  • 1 posizionamento del chiodo
  • 1 ablazione del chiodo
  • Un totale di due interventi chirurgici.
  • In genere, l'appoggio è consentito durante l'allungamento, determinando così un recupero funzionale migliore e più rapido. Alcuni sport sono consentiti durante l'allungamento.

    Nel mondo sono stati impiantati più di 3000 chiodi (30 paesi).

    Chiodo di Judet

    In realtà non si trattava del primo tentativo di chiodo di allungamento, infatti, il Professor Robert Judet ne aveva realizzato uno: una vite, che attraversava la pelle e permetteva di ottenere un allungamento progressivo nel postoperatorio. Le considerevoli complicazioni infettive (vite che attraversava la pelle e andava direttamente nel canale midollare osseo) hanno fatto si che il suo uso fosse abbandonato (Judet R. [Presentation of the distractor for limb bone lengthening]. Chirurgia 10 nov. 1971; 97 (11):777-8).

    Chiodo di Bliskunov

    Per molti anni si è potuto utilizzare solo un altro chiodo meccanico di allungamento, quello del Professor Bliskunov, di Sinferopel, in Russia. Egli ha usato il suo chiodo su più di 100 pazienti. La sua morte ha segnato la fine dello sviluppo del chiodo, progetto troppo costoso per la Russia (vedere pubblicazioni del Professor Bliskunov). Solo alcuni chirurghi in Russia utilizzano ancora questo chiodo.

    Oltre ad una parte inclusa nel canale osseo femorale, questo chiodo comporta anche un "pezzo pelvico" che collega la parte femorale al bacino. Ciò significa che esiste una cicatrice supplementare sul bacino. L'inserimento del chiodo non avviene in percutanea aumentando così la lunghezza delle cicatrici. L'allungamento si ottiene attraverso movimenti di rotazione tra la parte femorale e quella pelvica, e può essere interrotto in caso di complicazioni (interruzione dei movimenti dell'anca). Questa tecnica non prevede il chiodo tibiale.

    Numero minimo d'interventi necessari (senza complicazioni), per un aumento di 10 cm :

    1 posizionamento del chiodo
    1 ablazione della parte pelvica
    1 eventuale cambio del chiodo (aumento per chiodo < 10 cm)
    1 eventuale dinamizzazione (tramite ablazione delle viti dall'alto o dal basso : l'impianto non sosterrà più il peso, che a quel punto, passerà attraverso l'osso). La dinamizzazione spesso causa la perdita di 2-5 mm di aumento.
    1 ablazione del chiodo

    Un totale di 5-6 interventi chirurgici.

    In genere, l'appoggio e gli sports non sono consentito prima del termine dell'allungamento e talvolta solo quando la consolidazione ossea è avanzata.

    Nel mondo, fino al 2003, sono stati impiantati circa 200 chiodi (solo in Russia).

    Chiodo di Baumgart e Betz (Fitbone)

    Betz e Baumann, in Germania, hanno progettato un chiodo elettronico, che comincia solamente ora ad essere diffuso al di fuori della Germania.

    È un chiodo elettronico composto di uno strumento che, durante le fasi di allungamento, viene collegato alla corrente e ad un'antenna di contatto posta sul paziente. Il costo è complessivamente elevato. Tale strumento non modifica le condizioni di recupero funzionale del paziente. L'allungamento avviene di notte e può essere interrotto in caso di complicazioni o prolungato, se si desidera guadagnare più centimetri.

    Numero minimo d'interventi necessari (senza complicazioni), per un aumento di 10 cm :

  • 1 posizionamento del chiodo
  • 1 riposizionamento del chiodo per un aumento complementare
  • 1 bloccaggio del chiodo, al termine dell'allungamento, per consentire l'appoggio
  • 1 dinamizzazione (tramite ablazione delle vite dall'alto o dal basso : l'impianto non sosterrà più il peso che, a quel punto, passerà attraverso l'osso). La dinamizzazione spesso causa la perdita di 2-5 mm di aumento.
  • 1 ablazione del chiodo
  • Un totale di 5 interventi chirurgici.
  • In genere, l'appoggio non è consentito prima del termine dell'allungamento. L'appoggio completo e gli sport sono autorizzati molto più tardi, rallentando così il recupero funzionale completo.

    Nel mondo, sono stati impiantati alcune centinaia di chiodi (principalmente in Germania e in Corea).

    Chiodo ISKD

    Il chiodo di Dean Cole (ISKD, Orthofix) consente anche un aumento progressivo per mezzo di movimenti rotatori ridotti, ma il ritmo di distrazione non può essere determinato con precisione. Comincia a diffondersi soprattutto negli USA.

    Immagini sopra : Sezione del chiodo ISKD (Orthofix), con pannello di controllo del posizionamento del polo rotatorio.

    Il suo progetto ha più di dieci anni, ma l'esperienza è molto ridotta (circa 100 casi fino al 2003, forse 200-400 fino a oggi).

    L'allungamento avviene per mezzo di movimenti rotatori realizzati a caso e limitati a 10° (9° secondo il costruttore). Un pannello elettronico permette di conoscere il posizionamento di un polo rotatorio nel chiodo per stimare l'aumento giornaliero. Tale pannello, però, non può assicurare il numero esatto di rotazioni realizzate tra due misurazioni. In altri termini, non si può controllare realmente l'allungamento e alcuni pazienti possono attenere un aumento di 5 mm in un giorno senza rendersene conto. Non esiste alcun modo di modificare l'allungamento (mm/giorno) per evitare un'ossificazione prematura, favorire un'ossificazione lieve, o gestire un forte stiramento nervoso. In casi d'urgenza, l'unico modo per neutralizzare l'impianto e interrompere l'allungamento è di posizionare, tramite un intervento chirurgico, un fissatore esterno per bloccare la rotazione !
    Le operazioni di cliquetage sono un po' più facili da realizzare rispetto a quelle del chiodo Albizzia, dato che generalmente non vengono percepite dal paziente.
    Il chiodo richiede una pre-regolazione dell'allungamento e, una volta impiantato, non si può più decidere di guadagnare maggiormente.

    Numero minimo d'interventi necessari (senza complicazioni), per un aumento di 10 cm :

  • 1 posizionamento del chiodo
  • 1 cambio del chiodo per un aumento complementare (aumento possibile 6 cm per chiodo)
  • 1 dinamizzazione (tramite ablazione delle viti dall'alto o dal basso : l'impianto non sosterrà più il peso che, a quel punto, passerà attraverso l'osso). La dinamizzazione spesso causa la perdita di 2-5 mm di aumento.
  • 1 ablazione del chiodo
  • Un totale di 5 interventi chirurgici.

    In genere, l'appoggio non è autorizzato prima del termine dell'allungamento e di una corretta ossificazione. L'appoggio completo e gli sport sono autorizzati molto più tardi, rallentando così il recupero funzionale completo.

    Chiodo BetzBone®

    Il chiodo Betzbone è una copia della Versione 1 del chiodo Albizzia modificata con un sistema di fissaggio all'osso fragile ed a rischio di fratture, ciò che fa che è sostituito spesso da un chiodo centromedolare statico, inducendo un numero di operazione per paziente abbastanza importante. Non è stato diffuso vicino ad altri chirurghi. Notare ossificazione dopo 11 mesi di procedura.

     

    Il chiodo Precice®

    Il chiodo Precice® permette di ottenere l'allungamento per un sistema di induzione magnetica. Tuttavia, l'appoggio è limitato al 25% del peso, ciò che lo rende improprio agli allungamenti dove una ripresa funzionale completa è augurata, marcia e sport, esempio in bilaterale estetico.

    Altri chiodi di allungamento

    Sono attualmente in fase di sperimentazione poiché nessuno ha superato i test e si è dimostrato efficace su un gran numero di pazienti. I chiodi futuri saranno sicuramente diversi da quelli attuali.